Mese: Novembre 2014 (page 2 of 4)

Quel Gioiello di Valeria

Oggi vorrei presentarvi una Mamma in fuga DOC.
Lei si chiama Valeria Bugatto, mia ex collega ed ora mia Amica, creatrice del marchio Valeria Bugatto Gioielli.

 

 

La sua è la storia di una donna straordinariamente normale alla quale la vita ha messo sulla strada una durissima prova. Valeria ha tre splendidi figli, il più piccolo dei quali combatte contro la fibrosi cistica.

 

 

Lui è un bambino bellissimo ed un modello d’eccezione.

 

 

Lei è una Mamma meravigliosa ed una Donna di talento.
Valeria ha incanalato la sua rabbia nella creazione dei suoi gioielli, trasforma materiale grezzo in opere d’arte così come trasforma il suo dolore lacerante in sorrisi luminosi che regala al prossimo.
In silenzio, nel suo magico laboratorio, ha creato un mondo fatto di magia, di stile, di eleganza, di buon gusto, di raffinatezza e allo stesso tempo di semplicità.
Spiccano, fra le sue linee, Gli Angeli Guardiani che sono gioielli disegnati e rifiniti a mano in argento 925. Gli Angeli sono tanti, ognuno può scegliere il suo e portarlo al polso, al collo, alle orecchie o sulle dita. E sentirsi incredibilmente protetto.
E, per la cronaca, incredibilmente fighissimo.

 

Pensando ai suoi bimbi ha poi dato vita alla linea dei Baby Angels: Angeli protettori per i più piccoli.
Si può scegliere fra tanti colori e tanti messaggi.

 

Le sue collezioni hanno il sapore delle favole

 

Inutile dire che Valeria collabora con la Lega Italiana per la lotta contro la fibrosi cistica e con la fondazione per la ricerca sulla fibrosa cistica di Verona per raccogliere fondi.

Questo post non è sponsorizzato in alcun modo, il mio è semplicemente il racconto di una Mamma fatto da una Mamma. E’ condivisione del dolore per renderlo sopportabile, è un abbraccio virtuale, è una goccia nell’oceano.

E’ un piccolo passo che faccio nella speranza che tanti piccoli passi facciano fare balzi da gigante alla ricerca e che presto si possa dare l’aspettativa di una vita normale al “gioiello” di Valeria e a tutte le persone affette da questa terribile malattia.

Se avete voglia di immergervi nel fantastico mondo degli Angeli o curiosare fra tutte le creazioni di Valeria il sito è www.valeriabugattogioielli.it
Se volete qualche informazione in più sulle associazioni che Valeria sostiene e con cui collabora, ecco il link alle loro pagine:
Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica di Verona
Lega Italiana Fibrosi Cistica

 

Scrivere, parte 2

Ora che ho finalmente ricominciato a scrivere e che riesco a tirar fuori e mettere in qualche modo (solo un po’!) in ordine il caos che ho dentro, mi ritrovo ad affrontare un’altra strana situazione: 

di che cosa scrivo ora?
Avere un blog ovviamente è ben altra cosa rispetto semplicemente allo scrivere su di un diario personale: ci si mette a nudo davanti a tanti altri, per lo più perfetti sconosciuti, si ammettono debolezze e insicurezze, si confidano i propri sogni…diciamo insomma che tutto ciò che ne viene fuori non sempre corrisponde all’immagine ‘mentale’ perfetta di noi che vorremmo trasmettere al resto del mondo.
Vorremmo scrivere solo cose belle e interessanti, vorremmo parlare di argomenti bellissimi e molto appassionanti: vorremmo che tutti leggendoci potessero pensare che meravigliosa persona siamo e che vita fantastica abbiamo, piuttosto che sapere che, invece, scriviamo ma non abbiamo nessuna verità profonda da comunicare, nessuna vita scintillante da raccontare.
Subentra una specie di ansia da prestazione, correndo il rischio di cadere nel solito vecchio tranello: pensare che a stabilre il valore di ciò che siamo e ciò che facciamo siano gli altri e la loro approvazione.
Ovviamente non potremmo commettere errore più grande, per quanto riguarda il blog ma anche la vita in generale: dobbiamo imparare a scrivere e ad agire per il piacere che fare queste cose dà a noi, e solo noi,  soprattutto se per noi significano così tanto. Soprattutto se ci mettiamo davvero il nostro impegno e la nostra passione. 
Però, siamo anche onesti, non si scrive su di un blog solo per se stessi, perchè altrimenti continueremmo davvero a scrivere solo sul nostro vecchio diario o al massimo ad un’amica. 
Si scrive perchè si ha voglia, bisogno, necessità di comunicare qualcosa. Si fa per desiderio di condividere la nostra personale visione del mondo, la nostra esperienza. Per sapere che anche altri provano e sentono le stesse cose che sentiamo noi, che siamo riusciti in qualche modo a dar voce anche ai loro pensieri. 
Per sapere che siamo simili, affini, meno soli.
Alla fine poco importa se a commentare il nostro post saranno in due o in duecento, quel che ci fa sentire di aver scritto davvero qualcosa di ‘importante’ è semplicemente sapere che qualcuno ha usato un po’ del suo tempo, non solo per leggere ciò che abbiamo scritto, ma ha anche trovato in ciò che abbiamo scritto UN SENSO. 
Questo alla fine è ciò che conta, secondo me, riuscire a trovare e dare un senso a ciò che abbiamo intorno, alla nostra vita quotidiana e incasinata. Scoprire che anche per altri è così e che tutti siamo alla costante ricerca di questo senso e significato.
Ecco, il bello di farlo qui è cercare (o almeno provarci!) a farlo insieme, e soprattutto a farlo in compagnia.
E poco importa se le storie che raccontiamo sono storie semplici di donne con vite normali.
E’ proprio in questo che risiede la loro bellezza e il loro immenso potere. 
Siamo persone normali ed è proprio la normalità che ci rende uniche e speciali.
La nostra storia sarà piccola e semplice, ma proprio per questo merita di essere raccontata.

” Con tutta la forza della punta di una penna ho inciso sul foglio un minuscolo segno scuro, e così la mia storia, che a un certo punto finirà, da un punto ha anche inizio. Sarà una storia fatta di poco, pochissimo, nulla: di aria. C’è chi osservando un filo d’erba ha disegnato piante e stagioni. Che cosa si potrà fare con un filo d’aria? “

 (Il poeta dell’aria, Chicca Gagliardo)

 

« Older posts Newer posts »

© 2022

Theme by Anders NorenUp ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi